L’analisi dei Rischi al tempo della pandemia COVID 19

antonio-pirro-risk-management

Scritto da Antonio Pirro

assicurazione aziendale

Sull’economia comportamentale sono stati scritti tanti libri e l’illustre economista Richard Thaler, docente dell’Università di Chicago, ha vinto proprio su questo tema il premio Nobel per l’economia 2017. 

In sintesi, i comportamenti delle persone e le relative scelte anche nel mondo economico ed aziendale sono figlie spesso di comportamenti non completamente razionali.

Nasce, in fondo, anche da una riflessione come questa il progetto Sistema Rischi PMI: come fare per far sì che i rischi a cui ogni persona e ogni organizzazione è necessariamente esposta siano oggetto di: valutazione, misurazione degli impatti, verifica sull’opportunità di ritenerli (con auto assicurazione) o trasferirli (tecnicamente con una assicurazione aziendale).

I sistemi più innovativi in tema di Risk management prevedono un approccio costruito sulla continuità aziendale operativa che, di fatto, si pone l’ambizioso obiettivo di creare, a livello organizzativo, un processo che oltre ad assumere una funzione di mappatura crea anche dei processi in grado di coinvolgere l’intera organizzazione nell’ambito della gestione dei rischi con lo scopo di ridurre i tempi di risposta e recupero, stabilire le responsabilità e i ruoli coinvolti nelle attività di recupero.

Sembra fantascienza se questi approcci vengono immaginati per le PMI, eppure è tutta una questione di cultura nelle organizzazioni, anche piccole. La realtà è ben nota ed è quella che tutto il processo si riduce spesso alla sottoscrizione di una o più polizze di assicurazione aziendale con una forte attenzione al relativo costo e una un po’ più blanda sui rischi delle PMI.

Eppure proprio perché si tratta di cultura e la cultura è fondata sui valori, forse il grave dramma che sta attraversando il Paese per i danni di perdite umane ed economiche dovute alla diffusione del COVID 19 ci dà l’occasione di produrre uno “step up”, un livello in più nella comprensione di quanto sia centrale nel business una cultura organizzativa fondata sulla percezione, l’analisi e, possibilmente, il trasferimento dei rischi che possono compromettere il futuro delle imprese.

Robert Cialdini, noto speaker e psicoterapeuta americano, ci ha inoltrato tramite social un bel video in cui ci ha ricordato che l’alba giunge sempre dopo il peggiore buio.

Vedremo quanti e quali disastri il perdurare del buio potrà produrre nel tessuto sociale e produttivo del nostro Paese e del mondo. 

Questi disastri ci dovranno almeno lasciare un’innovazione nella cultura e nei valori delle persone e delle organizzazioni: la percezione dei rischi delle PMI e la relativa gestione in un processo che faccia parte delle funzioni e prerogative dell’imprenditore e non più relegato ad un livello “inferiore” di sottoscrizione di una “polizza di assicurazione aziendale” i cui contorni, contenuti e scopi siano di dubbia chiarezza.

Non sarà una tale innovazione valida ad evitare futuri drammi, purtroppo non prevedibili e comunque pericolosi, ma utile, in generale, ad avvicinare la gestione di una PMI a quella di un’impresa gestita in maniera manageriale con altri mezzi, approcci e visione.  

Incrociamo le dita.  

Antonio Pirro

Iscriviti al Blog in modo da rimanere aggiornato e ricevere

un email alert per leggere per primo i nostri nuovi articoli!

Scopri i nostri servizi di assicurazione aziendale.

Vuoi avere informazioni più precise su come applicare

il metodo Sistema Rischi PMI alla tua impresa?

Contattaci qui

Rimani informato sui nuovi articoli del nostro Blog!

Attualità

Articoli informativi

Aggiornamenti normativi

Commenti e riflessioni

Rimani informato sui nuovi articoli del nostro Blog!

Attualità

Articoli informativi

Aggiornamenti normativi

Commenti e riflessioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *